Per un’Europa dei diritti e delle responsabilità


La redazione


A Ventotene il 20 e 21 giugno due giorni per ripensare l’Europa. All’interno un panel sul ” Futuro dei diritti umani – contro la cultura dello scarto”.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
IMG_5783

 

«Un appuntamento centrale per l’attività 2019 di Calre, la Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative regionali d’Europa, in un momento in cui si sta costruendo l’assetto della nuova Europa dopo le elezioni europee»: così la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria e presidente di Calre, Donatella Porzi, presenta ‘Per un’Europa dei diritti e delle responsabilità’, una due giorni che si svolgerà a Ventotene il 20 e 21 giugno.

 

Organizzata in collaborazione con la Conferenza italiana dei presidenti delle Assemblee legislative, all’interno della manifestazione ‘Vento d’Europa’, promosso da Utopia 2000, con il Patrocinio della Camera, del Comune di Ventotene e di Calre.

 

Porzi ha evidenziato che questa iniziativa «ha ottenuto il riconoscimento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha concesso la medaglia per l’evento. Gliene siamo tutti profondamente grati – ha aggiunto –, perché conosciamo e apprezziamo con quanto impegno e passione egli esplichi la sua alta funzione istituzionale a favore dell’unità europea».

 

A Ventotene, dopo la riunione del Comitato permanente della Calre e i saluti istituzionali della presidente Porzi, della vice Ana Luisa Luis, del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e di Gunn-Mari Helgesen, presidente della Camera delle Regioni del Consiglio d’Europa, i lavori saranno organizzati in tre sessioni: ‘Per un’Europa responsabile che non ha paura del futuro’, ‘Il futuro dei diritti umani – contro la cultura dello scarto’ e ‘Le parole sono pietre, usiamole per costruire ponti’.

 

Nella prima – è detto in una nota dell’Assemblea legislativa dell’Umbria – interverranno i professori dell’Università di Perugia Francesco Clementi e Luca Castelli, con le conclusioni del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

 

Nella seconda, la tavola rotonda dedicata ai diritti, si confronteranno il professor Simone Budelli, dell’Università di Perugia, la presidente dell’Istituto Serafico di Assisi Francesca Di Maolo, il coordinatore nazionale degli Enti locali per la pace Flavio Lotti, il Garante dei detenuti del Piemonte Bruno Mellano e l’avvocato Andrea Nobili, presidente del Coordinamento dei difensori civici regionali e Garante dei diritti della Regione Marche.

 

La terza sessione, che si svolgerà venerdì 21, prevede l’intervento del professor Marco Mazzoni, dell’Università di Perugia, del dottor Paolo Saraca Volpini, addetto stampa del Parlamento europeo, del direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, del presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti.

 

fnsi.it

20 giugno 2019

 

 

ULTIME NEWS

CHIARA CRUCIATI - IL MANIFESTO
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento