Siamo noi la speranza!


La redazione


Il racconto e il ringraziamento della Dirigente dell’IC Don Lorenzo Milani in merito al Meeting e alla marcia della pace che si sono svolti il 22 maggio a Orbetello.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
orbetello

In un clima di calda atmosfera si è svolto nel Palazzetto dello Sport l’undicesimo Meeting della Pace “ “Dare fiducia per ritrovare la bellezza che è in ciascuno..in viaggio verso i diritti Umani”, organizzato dal nostro Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani di Orbetello, con il patrocinio della Regione Toscana, Il Comune di Orbetello, la Provincia di Grosseto.

Un saluto a tutte le autorità intervenute e alle associazioni con le quali collaboriamo in progetti le cui finalità sono ampiamente condivise nell’ambito del Progetto Pace:

Andrea Casamenti Sindaco del Comune di Orbetello
Chiara Piccini Vice Sindaco del Comune di Orbetello e Assessore all’Istruzione
Monica Buonfiglio Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Grosseto
Marina Baretta Rappresentante dell’Ufficio Scolastico Regionale
Flavio Lotti Direttore Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani
Marcella Friz Direttore Caritas Diocesano
Anna Maria Nencioni, Claudia Innocenti, Giovanna Costa, dell’Associazione Olympia De Gouges 
Centro Antiviolenza
Elena Vellati Istituto Storico per la Resistenza
Erica Biagioni Segreteria Generale Associazione Semi di Pace Onlus International e Ridel 
Exposito Figueroa Collaboratore Semi di Pace a Cuba
Margherita Bragadin Associazione Legalmente
Matteo Offarelli Banca TEMA
Fernanda Ricci Centro Mare
Maria Concetta Noviello Dipartimento Educazione alla Salute dell’Asl sud-est Toscana
Fiorenzo Dionisi, Conferenza Zonale dell’Istruzione
Gli Sbandieratori della scuola secondaria di 1° grado “ Enrico Fermi” di Capalbio
L’artista Gaia Pelucco sui trampoli 
Un ringraziamento grande a tutti i genitori, ai docenti, al Comitato Genitori, a chi si è reso disponibile per la realizzazione delle lunghe bandiere della pace e per abbellire con colori, dipinti i locali scolastici che ospitano i nostri ragazzi.
Un ringraziamento alla Protezione Civile, alla Croce Rossa e alla Polizia Municipale che accompagnano ogni nostra manifestazione.
Un grazie speciale alla prof.ssa Franceschini e alla Commissione Pace, attivi da sempre nell’organizzazione del Meeting.
E Infine a loro, un grazie di cuore, i protagonisti assoluti della giornata, che ci hanno fatto vivere, per qualche ora, intense emozioni: I ragazzi, le ragazze, i bambini e le bambine. 
Si sono impegnati con performance orchestrali, canti, balli, video, cartelloni e ognuno ha dato, con la freschezza e la vitalità di cui sono dotati naturalmente, il meglio di sé, per parlare di pace e di amore.

I loro lavori hanno animato la colorata manifestazione e rappresentano la conclusione di un percorso di riflessione, di confronto e di approfondimento svoltosi nel corso dell’anno, all’interno delle classi. Sperimentare, con queste modalità, l’esercizio del diritto alla cittadinanza attiva e consapevole, attraverso la conoscenza dei diritti umani fin da piccoli, parlare del perché fare pace, del perché costruire sentieri di tolleranza, di rispetto, di ascolto, è un’esperienza che non può, non lasciare traccia sul loro cammino di vita. Come loro stessi hanno detto “ SIAMO NOI LA SPERANZA”

La manifestazione all’interno del Palazzetto si è svolta nel rispetto dei tempi e si è conclusa con la Marcia della Pace, comunque, nonostante la pioggerellina iniziale che, dopo qualche minuto, si è fatta sentire con più intensità sulle nostre spalle, per buoni quindici minuti. Subito dopo il sole, ma ormai eravamo zuppi…
Non ci voleva, ma non potevamo fermarci. L’impegno di una Marcia per la Pace non è soltanto un gioco, un momento di divertimento, è un percorso difficile, faticoso , un cammino complesso.
Un po’ di pioggia non poteva avere la meglio sulla nostra determinazione. Bellissimo è stato il SI del palazzetto quando ho chiesto di condividere se partire per la marcia!!

Il sindaco e alcune componenti la giunta, nella piazza del Comune hanno aspettato, invano il nostro arrivo. Abbiamo trovato riparo un centinaio di metri prima..
I volti dei nostri ragazzi e delle ragazze della scuola secondaria, giunti fin quasi la méta era di grande allegria. Il loro sorriso è la nostra gioia, è il senso del fare quotidiano. Grazie ragazzi!!

Un grazie ancora speciale allo straordinario gruppo degli Sbandieratori e Tamburini della scuola secondaria di primo grado Enrico Fermi di Capalbio che hanno aperto la Marcia della pace lungo le vie del paese, con una bella coreografia.
Grazie anche alla fantastica artista sui trampoli, Gaia Pelucco, che ha affiancato gli sbandieratori. Sono già pervenute alla scuola, con varie modalità, complimenti e rallegramenti per la manifestazione di ieri da parte di diverse persone presenti. Colgo l’occasione di ringraziarli tutti. Allo stesso modo, sapremo accogliere, con la forza della convinzione nel credere in questo modo di fare scuola, eventuali critiche per mancanze, disguidi, divergenze, che, sicuramente, in situazioni come queste, si saranno verificate.

Confidiamo, comunque e sempre, nella più ampia comprensione da parte di tutti.

EVVIVA LA SCUOLA!

LA DIRIGENTE SCOLASTICA
Prof. ssa Nunziata Squitieri

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *