Cammino Firenze-Recanati, passando per la Perugia-Assisi


amelia rossi


Il 21, 22 e 23 giugno i partecipanti saranno nei luoghi della Marcia Perugia-Assisi. Vedi e scarica tutte le tappe!


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
LOCANDINA REPUBBLICA NOMADE 2019 32X20

IL CUORE DELL’ ITALIA

Il cammino 2019: Firenze Assisi Recanati

Partenza da Firenze l’8 giugno e arrivo a Recanati il 29 giugno

il 22 giugno tratto Perugia-Assisi 

 

Quest’anno, dopo gli ultimi cammini europei da Trieste a Sarajevo, da Parigi a Berlino e attraverso la Grecia, torneremo a camminare in Italia, nella parte centrale dell’Italia, nel cuore dell’Italia.

I tre perni di questo nuovo cammino saranno Firenze, Assisi e Recanati, legati alle grandi figure che vi sono nate: Dante, Francesco, Leopardi. Per dire – in un’epoca di rassegnazione, ripiegamento identitario e restringimento dei possibili – che il cuore dell’Italia è questo, che l’identità e il cuore dell’Italia sono infinitamente più vasti di quelli che abbiamo sotto gli occhi adesso, che il nostro Paese ha dato qualcosa di grande a se stesso e al mondo quando ha portato allargamento degli orizzonti, sconfinamento, ardimento, trascendenza, invenzione:

– Dante, con il suo sogno di vita nuova, con la sua visione alta della commedia umana, della sua storia e dei suoi destini, con il suo gesto poetico fondativo, con la sua prefigurazione di un governo universale degli uomini (lui -uomo del Medioevo- la chiamava Monarchia), mai attuale come oggi per poter sostenere le drammatiche sfide che sono di fronte alla nostra vita, personale e di specie.

– Francesco, con la sua radicalità spirituale, la sua libertà, la sua semplicità e forza controcorrente, la sua unione panica con tutte le creature viventi.

– Leopardi, con il suo tragico eroismo, la sua lucidità, il suo pensiero e il suo canto, con il suo appello alla solidarietà contro il dolore e il male, la sua denuncia della stupidità e superbia umane e del catastrofico mito moderno del progresso, la sua difesa della forza delle illusioni, la sua disperazione e il suo anelito di infinito.

Viviamo in un’epoca di grandi e cruciali rischi, non solo per i nostri ordinamenti sociali e politici nazionali, continentali e mondiali, ma per la vita stessa della nostra specie su questo pianeta, sempre più minacciata a causa della sua incorreggibile rapacità e follia e dell’occultamento della nostra reale situazione da parte delle forze che traggono il loro terminale potere proprio da questo occultamento e dall’esasperazione dei particolarismi e dell’inimicizia tra gli uomini.

Di fronte a questa opera di divisione bisogna portare moltiplicazione, occorre unire tutte le nostre forze, non solo quelle mentali ma anche quelle fisiche e psicofisiche, come avviene nel gesto elementare, inarreso e prefigurante del cammino, bisogna contribuire a inventare qualcosa che sia proporzionale all’eccezionale situazione che stiamo vivendo.

Partiremo da Firenze e attraverseremo altre città e paesi che hanno dato molto al mondo, nelle arti, nelle scienze, negli ordinamenti sociali, nella vita spirituale, nell’invenzione, dove si è forgiata un’identità umana più universale e più alta, ma anche zone che hanno dovuto sostenere l’urto di antichi e recenti terremoti, e concluderemo il nostro cammino sul colle dell’Infinito, nell’anno stesso in cui si celebra il bicentenario della composizione da parte di un ventenne di questo ineffabile canto, perché anche tutti noi, mai come adesso, abbiamo bisogno di infinito.

Antonio Moresco , a nome della Repubblica Nomade

PER INFORMAZIONI E ADESIONI: ASSOCIAZIONE CULTURALE “REPUBBLICA NOMADE”
Via Alberto Montacchini, 5 – 43122 PARMA – www.repubblicanomade.org – email: repubblicanomade@gmail.com

 

Scarica le TAPPE: Tappe cammino 10052019

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *