2017: rinnoviamo il nostro impegno per la pace!


Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani


All’inizio del nuovo anno, invito agli Enti Locali ad accogliere gli appelli che Papa Francesco e il nuovo Segretario Generale dell’Onu Antònio Guterres hanno lanciato simultaneamente il 1 gennaio.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
EELLPGAssisi

Foto di Roberto Brancolini ®

All’inizio del nuovo anno, il Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, invita tutti i Sindaci e i Presidenti degli Enti Locali e delle Regioni italiane a rinnovare insieme l’impegno per la pace accogliendo gli appelli che Papa Francesco e il nuovo Segretario Generale dell’Onu Antònio Guterres ci hanno simultaneamente lanciato il 1 gennaio: facciamo in modo che il 2017 sia un anno per la pace.

Molti problemi stanno creando tanto disorientamento, paura, insicurezza e sfiducia nelle nostre città. In gioco ci sono i beni più preziosi: la pace, la serenità, il lavoro, la salute, la convivenza. Per fronteggiare questa situazione appare sempre più necessaria un’assunzione diffusa di responsabilità.

Cittadini e istituzioni sono chiamati a costruire e difendere la pace a partire dalle proprie comunità animando, dal basso, una rete di città della pace. Ogni città può fare cose importanti per la pace. E se le possiamo fare, facciamole!

Con questo spirito, si propone di lavorare assieme per tre grandi obiettivi:
1. investire sui giovani e sulla scuola,
2. fare pace a KM 0,
3. affrontare le sfide globali.

Come si può vedere nel documento allegato, si tratta di attività molto concrete che possono arricchire e valorizzare l’impegno di ogni amministrazione per la pace.

SCARICA QUI LE PROPOSTE DI ATTIVITA’ PER IL 2017 E GLI ALTRI DOCUMENTI:

Programma attività 2017 Coordinamento

Lettera Enti Locali Aderenti al Coordinamento

Locandina programma 2017 Coordinamento

 

 

 

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *