XIX Marcia della Pace: Fraternità, fondamento e via per la pace


amelia rossi


Torna domenica prossima a Caserta, come ogni vigilia di Natale, il tradizionale appuntamento con la Marcia della pace, promossa dal Comitato “Caserta città di pace” della diocesi di Caserta e giunta ormai alla sua XIX edizione. Il tema di quest’anno: “Fraternità, fondamento e via per la pace”, riprende quello della 47ª Giornata Mondiale della Pace […]


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
marciapacecaserta2013

Torna domenica prossima a Caserta, come ogni vigilia di Natale, il tradizionale appuntamento con la Marcia della pace, promossa dal Comitato “Caserta città di pace” della diocesi di Caserta e giunta ormai alla sua XIX edizione. Il tema di quest’anno: “Fraternità, fondamento e via per la pace”, riprende quello della 47ª Giornata Mondiale della Pace che, voluta da Paolo VI, verrà celebrata il primo giorno di ogni anno. Come si legge nel comunicato ufficiale, Papa Francesco ha scelto come tema del suo primo messaggio per tale giornata, la fraternità, sottolineando con esso l’importanza di superare la “cultura dello scarto” per promuovere “la cultura dell’incontro”. La globalizzazione dell’indifferenza, alla quale il Santo Padre ha più volte accennato, deve lasciare posto ad una globalizzazione della fraternità. In un periodo, nel quale i roghi tossici e le sue drammatiche ripercussioni sulla salute dei cittadini sono argomento quotidiano di una terra violentata dal sopruso affaristico di pochi e dalla cecità di molti, la lotta all’indifferenza amplia i suoi confini anche all’ambiente. Emblematico il fatto che la marcia con fiaccolata prevista per domenica voglia dire non solo un no alla guerra, ma anche ad ogni forma di violenza alle persone e al creato. Numerose le associazioni che hanno assicurato la loro presenza. E’ Gennaro Varriale, vicepresidente del settore adulti dell’Azione Cattolica, a spiegarci il senso di una così massiccia partecipazione: “Ci è sembrato giusto condividere quest’iniziativa con tutte le altre realtà del territorio, per far sentire anche la nostra voce sul tema della pace. La nostra – diceva Madre Teresa – è solo una goccia nell’oceano. Ma tante gocce possono formare un mare”. Tra le autorità religiose, interverranno invece alla manifestazione casertana, oltre all’Amministratore apostolico monsignor Angelo Spinillo, il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi, presidente del Centro Studi Economico Sociali di Pax Christi e testimone di pace e, ovviamente, monsignor Raffaele Nogaro, vescovo emerito di Caserta e fondatore del Comitato “Caserta città di pace”, che della marcia è stato da sempre l’anima e uno dei maggiori promotori.

Il programma

La manifestazione prevede il raduno dei partecipanti alle 15.30 di domenica 15 in Cattedrale. Seguiranno, alle 16, il saluto dell’Amministratore apostolico monsignor Angelo Spinillo e alcune testimonianze sul tema della pace. La marcia con fiaccolata prenderà invece il via alle 16.45 e, dopo aver attraversato via San Giovanni, corso Trieste, via Mazzini e via Redentore, si concluderà in piazza Duomo. Alle 18, la Santa Messa per la pace. Tra le tante realtà presenti, scuole di ogni ordine e grado, associazioni laiche e cattoliche, enti locali della provincia di Caserta, gruppi scout e sindacati.

ULTIME NEWS

FLAVIO LOTTI
FLAVIO LOTTI
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento