Vezzano Ligure: la pace si fa a scuola


La redazione


Mercoledì 23 e venerdì 25 maggio avrà luogo l’undicesima edizione della Festa della Pace, evento conclusivo del Progetto La Pace si fa a scuola.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
IMG_0211

Mercoledì 23 e venerdì 25 maggio avrà luogo l’undicesima edizione della Festa della Pace, evento conclusivo del Progetto La Pace si fa a scuola organizzato dall’Istituto comprensivo di Vezzano Ligure, dal Comune di Vezzano Ligure e dal Comitato Vezzanese per la Pace, con la consueta partecipazione e collaborazione dell’Istituto comprensivo di Arcola-Ameglia.

Mercoledì 23 maggio, nei diversi plessi scolastici dell’Istituto, a partire dalle ore 9.00, saranno organizzati laboratori creativi e interculturali, che coinvolgeranno tutti gli alunni di Vezzano, Prati e Bottagna.
Il 23 maggio sarà inoltre una giornata speciale soprattutto per gli alunni delle Scuole dell’Infanzia dell’Istituto di Vezzano e delle Scuole dell’Infanzia di Arcola-Ameglia, che si ritroveranno presso il Parco della Fontanetta, a Prati, e giocando insieme festeggeranno il cinquantenario della Legge n. 444/1968, istitutiva della Scuola Materna Statale.

La VIII Marcia della Pace avrà luogo venerdì 25 maggio: gli alunni dell’Istituto di Vezzano Ligure e gli alunni della Scuola Secondaria di I grado di Arcola-Ameglia si incontreranno presso il parcheggio della scuola di Prati; tutti insieme si incammineranno verso il Santuario della Madonna del Molinello per poi raggiungere il parco della Fontanetta, dove si svolgeranno i festeggiamenti finali.
Alla fine, sempre presso il parco della Fontanetta, gli alunni della Scuola Secondaria di I grado e delle classi quinte della Scuola Primaria di Prati parteciperanno alla Corsa contro la fame, iniziativa solidale organizzata dall’Associazione “Azione contro la Fame”, che ha la finalità benefica di raccogliere fondi da devolvere ai Paesi in cui ancora oggi si muore per fame.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *