AMELIA ROSSI


Disabilità: a 10 anni dalla Convenzione Onu

Giampiero Griffo, di recente nominato coordinatore del Comitato tecnico-scientifico dell’Osservatorio nazionale sulle disabilità, evidenzia obiettivi raggiunti e lacune da colmare: “Il modello medico va superato, sostituito dall’approccio dei diritti e della cittadinanza”

Legittima difesa: il 5 marzo in Aula

Il testo, fortemente voluto dalla Lega, arriverà nell’Aula della Camera martedì 5 marzo. Tra le novità la difesa “sempre” legittima e pena più severe per furto, violazione di domicilio e rapina.

Noi, in questa prigione chiamata Libia

Malati gravi. Perseguitati politici. Vittime di guerra. Per salvarsi la vita devono scappare. E la loro unica speranza sono i gommoni. Ecco i loro racconti

#NoiNonArchiviamo

A venticinque anni dall’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin: #NoiNonArchiviamo. Firma anche tu la petizione su Change!

Open Arms e sindaci firmano manifesto delle città solidali

“Il futuro dell’Europa riparte dai sindaci”: per questo Open Arms ha presentato il manifesto condiviso di città solidali, che riaffermi una volta per sempre i valori democratici e il rispetto dei diritti umani in Europa”

Il Governo non abolisce la povertà, ma i soldi per i poveri

«Non siamo davanti a un problema dei cattolici o per i cattolici, ma dell’ umanità del nostro popolo, quindi di dignità e rispetto per chi ha sempre operato con abnegazione ed ha contribuito a tenere in piedi il nostro Paese», dichiara il presidente della Cei Gualtiero Bassetti. Il raddoppio dell’Ires toglie al non profit 118 milioni di euro, «soldi tagliati ai servizi per i più poveri», denuncia il Terzo settore. Anche se ora, per l’ennesima volta, il vicepremier Luigi Di Maio ha annunciato che il Governo rivedrà la misura. Chissà se davvero sarà così. E in ogni caso, non potevano pensarci prima?

Silvia Romano rapita in Kenya

23 anni, di Milano, lavora come volontaria per la Africa Milele Onlus. Il sequestro è avvenuto nella contea di Kilifi: nell’attacco sono rimaste ferite cinque persone. L’ipotesi che ad agire sia stato un commando del gruppo fondamentalista islamico al Shabaab