Premio Morrione: on line il bando della nuova edizione


La redazione


Il Premio è aperto a tutti i maggiorenni che non abbiano ancora compiuto 31 anni di età alle ore 24 del 15 Gennaio 2018.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
Premio-Roberto-Morrione

Partecipa al bando della 7a edizione, entro il 15 gennaio 2018

Bando Settima Edizione
I progetti devono pervenire alla Segreteria del Premio entro le ore 24 del 15 gennaio 2018.

Intenti
Il Premio è promosso dall’Associazione Amici di Roberto Morrione e finanzia la realizzazione di progetti di inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale rilevanti per la vita politica, sociale o culturale dell’Italia, quali l’attività delle mafie e delle organizzazioni criminali, i traffici illegali (rifiuti tossici, armi, esseri umani, droghe, ecc.), le attività di corruzione e di intimidazione, l’attività di organizzazioni segrete o clandestine con progetti eversivi o terroristici, le violazioni dei diritti umani.

A chi è rivolto
Il Premio è aperto a tutti i maggiorenni che non abbiano ancora compiuto 31 anni di età alle ore 24 del 15 Gennaio 2018, il momento della scadenza stabilita per l’invio del progetto al Premio. Possono partecipare anche gruppi di persone nel numero massimo di 3 componenti per ciascun progetto. Durante il periodo di produzione non possono essere aggiunti altri componenti al gruppo. Il limite di età indicato è da considerarsi per ciascun partecipante. Non si può partecipare a più gruppi né associando la partecipazione singola a quella di gruppo.

Caratteristiche dei progetti
Le categorie in concorso sono due: Videoinchiesta e WebDoc d’inchiesta. Si può partecipare ad una sola delle due.

Il progetto dovrà contenere:

tema dell’inchiesta
obiettivo dell’inchiesta
scaletta di fattibilità
fonti e testimoni disposti a collaborare
piano di produzione (luoghi e tempi delle riprese e delle interviste da realizzare, progetti e storyboard delle animazioni)
Per la sezione webdoc

la piattaforma operativa sulla quale si prevede di sviluppare il lavoro
la mappa concettuale con il percorso e lo svolgimento dell’inchiesta
Inoltre, gli autori delle inchieste webdoc dovranno assicurarsi che il prodotto finale sia pienamente compatibile e fruibile dalla maggior parte delle piattaforme esistenti sul mercato.

Tra tutti i progetti inviati, ne verranno scelti due di videoinchiesta e due per di webdoc d’inchiesta. A ciascuno dei progetti scelti verrà assegnato un contributo in denaro di 4.000 euro.

Durante la fase di realizzazione delle inchieste, gli autori dei progetti scelti si avvarranno delle forme di tutoraggio previste: supervisione e consulenza giornalistica e tecnica e un supporto di consulenza legale offerto dall’Avvocato Giulio Vasaturo.

Tenendo conto delle possibili variabili connaturate al lavoro giornalistico investigativo, nella realizzazione delle inchieste gli autori dovranno essere coerenti con il progetto presentato.

I WebDoc inchiesta verranno giudicati in base all’equilibrio espressivo raggiunto tra i diversi moduli e stili utilizzati: testi, materiali audiovisivi, animazioni, repertorio iconografico. La giuria terrà conto principalmente dell’efficacia narrativa e giornalistica raggiunta.

Le video inchieste realizzate dovranno avere una durata massima di 20 minuti.

Qualora nel corso dei quattro mesi di attività produttiva si manifestino contrasti o conflitti o altri gravi incidenti che pregiudichino la realizzazione del lavoro, su segnalazione dei tutor e a giudizio insindacabile della giuria, i finanziamenti potranno essere interrotti o revocati.

Tempi e modi di partecipazione
I progetti devono pervenire alla Segreteria del Premio entro le ore 24 del 15 gennaio 2018, unicamente mediante la compilazione online dell’apposito form da eseguire in ogni sua parte e includendo gli allegati previsti: curriculum vitae, showreel video di massimo 3 minuti per la sezione video inchiesta o link ad esempi dimostrativi di produzioni realizzate per il web dai partecipanti per la sezione webdoc inchiesta (questi ultimi due non necessariamente inerenti al progetto d’inchiesta proposto).

I progetti selezionati verranno resi noti tra entro il 30 marzo 2018.

La fase di produzione durerà indicativamente quattro/cinque mesi.

In fase di produzione verranno indicati i parametri tecnici di consegna della video inchiesta e dei WebDoc. Il mancato rispetto di detti parametri o la bassa qualità tecnica del lavoro realizzato potranno comportare l’esclusione dei prodotti dal Premio finale.

Il Premio finale
Verranno assegnati, a insindacabile giudizio della giuria, due premi finali in denaro del valore di 2.000 euro ciascuno per la migliore videoinchiesta e il migliore webdoc inchiesta. Le due inchieste vincitrici verranno diffuse e veicolate da Rainews24 (Tv) e Rainews.it (web), secondo i tempi, modalità e fasce orarie stabilite dalla direzione del canale.

Gli autori delle inchieste prodotte si impegnano a sottoscrivere apposita liberatoria per la pubblicazione delle stesse, sia per quanto riguarda la programmazione televisiva che per la diffusione web e tramite i canali utilizzati dal Premio Roberto Morrione: proiezione durante le giornate di premiazione, partecipazione ad iniziative, festival, eventi pubblici e canali digitali. Gli autori si impegnano altresì a sottoscrivere apposita dichiarazione di manleva dalle responsabilità rispetto al lavoro giornalistico svolto.

Scarica i moduli da compilare per partecipare al bando sul sito www.premiorobertomorrione.it 

 

ULTIME NEWS

CHIARA CRUCIATI - IL MANIFESTO
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *