Mai più soli! Accoglienza a misura di ragazzo


La redazione


Apri le porte di casa tua, accogli un ragazzo! Un progetto di accoglienza in famiglia per minori non accompagnati e neomaggiorenni.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
MANIFESTOMSNA

Mai Più Soli! Pratiche di accoglienza a misura di Ragazzo

Mai Più Soli! È un progetto finalizzato al rafforzamento dell’attuale sistema di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati attraverso la messa a sistema di pratiche di accoglienza “a misura di ragazzo” integrate e che accompagnino i beneficiari fino ad oltre il raggiungimento della maggiore età.

Per minori stranieri non accompagnati si intendono i ragazzi minorenni che si trovano nel territorio dello stato italiano soli, senza l’assistenza o la rappresentanza dei genitori o di altri adulti per loro legalmente responsabili. I minori che arrivano in Italia soli si trovano in una condizione di grande vulnerabilità: hanno vissuto situazioni traumatiche e sono segnati dall’abbandono di luoghi e volti familiari, da perdite e abusi.


COSA PUOI FARE PER LORO?
Questi ragazzi hanno diritto per legge ad una famiglia e/o tutore che si occupi del loro benessere, che protegga i loro diritti e promuova il loro interesse superiore.

Al momento è possibile fare domanda per diventare famiglia affidataria (dopo aver frequentato un corso che verrà attivato a breve) o dare la disponibilità per accogliere in famiglia un neomaggiorenne (18-21 anni) per un periodo di sei mesi con il supporto di un équipe multidisciplinare che lavora per attivare un percorso di autonomia del ragazzo.

Per offrire la propria disponibilità a partecipare e ricevere ulteriori informazioni sulle attività, è possibile contattare la referente per il progetto in Umbria Sara Necoechea, al seguente indirizzo: snecoechea@cidisonlus.org


Qui una testimonianza relativa ad un’accoglienza attualmente in corso in Umbria.

Scarica la brochure informativa

Cidis Onlus

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *