Il 21 marzo tutti a Napoli in ricordo delle vittime delle mafie


Libera


Si svolgerà il 21 marzo la XIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Lo scopo: Riscattare la bellezza, liberarsi dalle mafie. I volti della memoria, le mani dell’impegno.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
Il 21 marzo tutti a Napoli in ricordo delle vittime delle mafie

La Giornata della memoria e dell’impegno, organizzata da Libera ed Avviso Pubblico,  con il patrocinio della Regione Campania , della Provincia e della Città di Napoli intende ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie  e rinnova in nome di quelle vittime l’impegno di contrasto alla criminalità organizzata. E’ dedicata a tutte le vittime, proprio tutte. Dai nomi più famosi a quei semplici cittadini, magistrati, giornalisti, operatori delle forze dell’ordine, imprenditori, sindacalisti, sacerdoti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.
L’anno scorso, a Bari,  vi fu la partecipazione di centomila persone.
Quest’anno l’importante appuntamento nazionale prevede una articolazione in tre giorni: giovedì 19 marzo, a Casal di Principe, per il 15° anniversario dell’uccisione di don Peppe Diana, venerdì 20 marzo con l’incontro tra gli oltre 400 familiari di vittime di criminalità, provenienti da tutt’Italia e sabato 21 marzo con la grande manifestazione che si snoderà , a Napoli, da Piazza della Repubblica, sul lungomare, fino a Piazza del Plebiscito, dove saranno letti, come di consueto, i nomi delle vittime e dove si svolgeranno sia momenti di animazione culturale, sia seminari di approfondimento, in alcuni luoghi deputati,  su varie tematiche: educazione alla legalità democratica ed alla cittadinanza attiva , beni confiscati , informazione,  chiesa e mafia, ecomafie, immigrazione, rete internazionale di associazioni.
Il tema suggestivo delle Giornate sarà “L’etica libera la bellezza”. Riscattare la bellezza, liberarsi dalle mafie.  I volti della memoria, le mani dell’impegno. Ulteriori suggerimenti saranno comunicati prossimamente per favorire al massimo la creativa, documentata ed intelligente partecipazione di studenti ed insegnanti, giovani, cittadini, associazioni, enti locali, attraverso ricerche, mostre interattive, manufatti.  Si invita, pertanto, fin d’ora , alla consultazione dei siti: www.libera.it ; www.cdr-campania.org ; www.scuoleaperte.com   A partire da metà ottobre ,una segreteria organizzativa sarà funzionante,  oltre che presso la sede nazionale di Libera : 06 69770325, presso il centro di documentazione regionale contro la camorra: 081 7968801 – 8734 – 8732 e si avvarrà del  Gruppo di lavoro per “Scuole Aperte”: 081 7966449
Tante iniziative preparatorie di studio e di riflessione saranno organizzate nei  prossimi mesi, in tutt’Italia, con la significativa intitolazione “Cento passi…verso il 21 marzo, giornata della memoria e dell’impegno per tutte le vittime delle mafie”.  E ciò, anche tenendo in considerazione le  indicazioni ministeriali a proposito dell’educazione civica e dello studio della Costituzione repubblicana, di cui ricorre il 60° anniversario, unitamente a quello della Dichiarazione universale dei Diritti Umani.
L’ importante appuntamento nel primo giorno di primavera, generalmente vissuto con entusiasmo e passione da tantissimi giovani, con la voglia di conoscere e contemporaneamente affermare il valore della vita, della cultura, della solidarietà “responsabile”,  contro ogni forma di violenza criminale, potrà  essere una fondamentale occasione di protagonismo propositivo per tutte le scuole della Campania, così attente ed impegnate sui temi dell’educazione alla legalità ed alla cittadinanza attiva.

Fonte: Libera

24 febbraio 2009

ULTIME NEWS

AMELIA ROSSI
MICHELE GIORGIO
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento