REDATTORE SOCIALE


Dove sono i nostri figli?

Qualcuno li chiama i nuovi desaparecidos del Mediterraneo: un film racconta la loro storia e quella delle donne, mogli e madri che li cercano ancora.

Bambini in guerra: gli effetti delle armi esplosive

In 10 anni nel mondo oltre 17 mila minori uccisi da armi esplosive. Altri 807 minori sono stati uccisi da ordigni inesplosi. I dati diffusi da un recente report di Action on Armed Violence (Aoav), “Infanzia sotto attacco”. Ma le vittime, si precisa, sono sicuramente di più. E non si tratta solo di incidenti casuali: perlomeno 402 casi riguardano armi esplose contro scuole e università. Il Paese più colpito è la Siria.

Giornata dell’istruzione: arginare il deficit!

I dati del rapporto dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile. Il portavoce, Enrico Giovannini: “Di fronte alla crisi che ha investito i giovani e il mondo dell’istruzione urgono politiche per recuperare il tempo didattico e di socialità perduto, per prevenire un ulteriore calo di competenze, contenere le disuguaglianze e tutelare la qualità educativa”

Da criminali ad untori!

Come la stampa ha raccontato l’immigrazione durante la pandemia. Rapporto di Carta di Roma.

Aiutateci ad aiutare!

Il 40% di tutto il Terzo settore italiano è già fermo. L’appello di Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo settore: “E’ indispensabile e urgente mettere in sicurezza e continuità l’opera di milioni di volontari, operatori e organizzazioni”

Arruolare i bambini sempre più facile!

Oggi è la Giornata mondiale contro l’uso dei bambini soldato. 300mila in tutto il mondo, in particolare in Somalia. Ne parla la rivista online dell’Iriad, che citando il rapporto Onu ricorda come “arruolare o ricorrere a bambini soldato è oggi più facile che in passato anche a causa dell’ampia diffusione (e della facile reperibilità) delle armi leggere e di piccolo calibro”

Memorandum Italia-Libia: cosa cambia?

Otto articoli in tutto per riaffermare la “forte comune determinazione a collaborare” per trovare una soluzione ai flussi di migranti irregolari e controllare i confini (sia marittimi che terrestri). Accento sul rispetto dei diritti umani e sul ruolo delle agenzie Onu

Effetto decreti sicurezza: povertà e marginalità

Presentato il dossier dal titolo “I sommersi dell’accoglienza”, curato dal sociologo Marco Omizzolo. Da Amnesty un appello al governo. “I decreti hanno peggiorato il sistema di accoglienza. In aumento le vittime dello sfruttamento lavorativo e delle attività criminali”

Africa sui media? Presente solo per immigrazione

Presentato il rapporto di Amref Health Africa-Italia “L’Africa MEDIAta” con i dati raccolti dall’Osservatorio di Pavia su tg, fiction, programmi di informazione e social. Micucci, direttore di Amref: “È ora di iniettare fiducia raccontando le opportunità che l’Africa può offrire”

Cile, torture e violazione dei diritti umani

Stretta repressiva del governo di Piñera a seguito delle manifestazioni contro il carovita e lo smantellamento dei servizi sociali. La fondazione Heinrich Böll denuncia: “Stato d’emergenza non giustificato, si vuole stroncare una protesta pacifica che sta chiedendo a gran voce un nuovo contratto sociale”