IL FATTO QUOTIDIANO


Da Torino a Siracusa, i comuni dichiarano emergenza climatica

Visto che il governo non ha riconosciuto la gravità della situazione, tante città italiane seguono New York, Parigi e decine di sindaci europei, facendosi avanti per denunciare l’emergenza ambientale. Dal progetto ‘città verticale’ di Napoli alla riduzione delle emissioni a Milano: ecco come si stanno attrezzando.

Libia, bombe su centro detenzione migranti

Il primo bilancio parla di 40 morti e 80 feriti. In una dichiarazione, il governo di unità nazionale riconosciuto a livello internazionale (Gna) con sede a Tripoli ha denunciato l’attacco come un “crimine odioso” e ha incolpato il “criminale di guerra Khalifa Haftar” che ha però negato ogni responsabilità per quanto accaduto.

Sea Watch in mare da 7 giorni

La nave ha soccorso 53 persone una settimana fa. Toninelli e Salvini rimangono fermi sulle loro posizioni e non offrono la possibilità di sbarcare in un porto italiano. Intanto, Sea Watch rende note le motivazioni del respingimento del ricorso al Tar del Lazio: “Non hanno valutato nel merito del decreto Dicurezza bis, ma non hanno giudicato la nostra richiesta urgente. Gravissimo”

Riace vince il ricorso. Tar annulla esclusione dallo Sprar

Il Tribunale amministrativo della Calabria ha rilevato la “contraddittorietà” del provvedimento di revoca del finanziamento. Non solo: la decisione del Viminale potrebbe aver causato un danno alle casse dello Stato che dovrà essere segnalato “alla Procura della Corte dei Conti della Regione”

Genova, porti chiusi alle armi

I leggendari “camalli”, da sempre parte attiva nella vita sociale e politica della città, hanno ripreso lo slogan salviniano per dire: “Chiudiamo i porti alle armi, non alle persone”. Il cargo, con bandiera di Riyad, avrebbe a bordo armamenti che potrebbero essere utilizzati dalla coalizione del Golfo contro i civili in Yemen

Open Arms, archiviata inchiesta

Il gip di Catania, Nunzio Sarpietro, ha accolto la richiesta della Procura, avanzata proprio dello stesso pm, Carmelo Zuccaro. “Ribadiamo di aver sempre operato nel rispetto delle Convenzioni internazionali e del Diritto del mare e che continueremo a farlo mossi da un unico obiettivo: difendere la vita e i diritti delle persone più vulnerabili”, hanno commentato i responsabili della ong

La solidarietà della scuola Simonetta Salacone

Genitori e insegnanti della scuola “Salacone”, frequentata dalle figlie della famiglia Omerovic, hanno scritto una missiva indirizzata al Presidente della Repubblica per chiedere provvedimenti sul caso: “Possibile che delle persone debbano organizzare dei turni per salvaguardare l’incolumità di una di loro? Possibile che delle bambine debbano essere terrorizzate? Che le autorità conoscono gli autori di queste violenze e lasciano che continuino a perpetrarle?

L’educazione civica torna obbligatoria: era ora!

Finalmente l’Educazione civica sarà materia scolastica. Finalmente i “nuovi” cittadini sapranno almeno i principi essenziali della nostra Costituzione. La Camera ha approvato una proposta di legge che segna un passo di civiltà.

Yemen, 4 anni fa l’inizio della guerra

Dall’inizio dell’escalation del conflitto in Yemen, quattro anni fa, più di 19 mila raid aerei hanno devastato scuole, ospedali e importanti infrastrutture. Ma soprattutto hanno ucciso o ferito migliaia di bambini. Appello di Save The Children.

San Ferdinando, ancora un morto nella nuova tendopoli

E’ accaduto nel nuovo insediamento gestito prima dal Comune e poi dalla “Caritas”, dove i braccianti possono accedere solo attraverso un badge e dei controlli. La vecchia baraccopoli era stata chiusa il 6 marzo, dopo la terza vittima nel giro di un anno. Il rogo è partito da un angolo di una tenda dove erano posizionati alcuni cavi elettrici