A "Fà la cosa giusta" storie di solidarietà


La redazione


Il primo gennaio, nella prima puntata di "Fa la cosa giusta " del 2008 (alle 09.08 circa) due storie di solidarietà e speranza.


CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+
A "Fà la cosa giusta" storie di solidarietà

Da San Giovanni Rotondo in Puglia la storia di Manuel Ionith Geambasu, un ragazzo rumeno di 30 anni , gravemente ammalato . Grazie al fratello che da anni  vive a San Severo, dove lavora al canile comunale,  Manuel arriva  in Italia e viene operato d'urgenza alla "Casa del Sollievo " per  una grave rottura dell'aorta toracica.
All'ospedale  di Padre Pio il professor Giovanni Paroni, primario di chirurgia vascolare lo sottopone  ad un complesso  intervento di 5 ore con il quale   rinforza e   cura  l'aorta malata .  Ora Manuel  è di nuovo    dai suoi genitori a Bucarest  e l'ambasciata rumena ha scritto una lettera di ringraziamento alla "Casa del Sollievo " di Padre Pio, dove nel 2007 sono stati curati più di settanta rumeni.
Dopo le feste Manuel tornerà  a San Giovanni  per un  controllo e per riabbracciare i medici che gli hanno fatto il regalo più grande.
Il miglior modo per salutare l'anno appena nato è con la musica "bambina" dell'Orchestra Sinfonica Esagramma. L'orchestra "fuori dal comune " e unica in Europa è composta da giovani con disabilità. www.esagramma.net.

Le testimonianze di maestri, genitori e ragazzi, la cui  capacità e bravura viene riconosciuta a livelli sempre più alti. Hanno suonato al Parlamento Europeo,  davanti al Papa in occasione dell'Agorà dei giovani nel 2007.  Un calendario pieno di
concerti e ricco di  soddisfazioni  per tutti con una integrazione di grande qualità.
Infine l'intervista di Giovanna Rossiello a Renato Corrado,  medico del San Raffaele di Milano che lavora  nei paesi più poveri del mondo. Direttore della ong AISPO, Associazione Italiana per la Solidarietà tra i Popoli  è autore del libro "Chiederò il conto a Dio", Edizioni San Paolo. Un libro sul senso del dolore e della vita , uno  spunto per definire le priorità  nell'agenda dei valori del 2008.

ULTIME NEWS

AMELIA ROSSI
MICHELE GIORGIO
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someoneGoogle+

Lascia un commento