Bookmark and Share
19.01.2010

1000 soldati italiani per Haiti

A che serve mandare una portaerei da 1300 milioni ad Haiti? Flavio Lotti: “L’Italia metta i suoi soldati a disposizione dell’Onu che deve coordinare e accelerare la distribuzione degli aiuti”.

Articolo di: La redazione
Foto di http://www.annalisamelandri.it/public/haiti.jpg

       

“L’Italia deve rispondere immediatamente all’appello del Segretario Generale dell’Onu mettendo a disposizione 1000 soldati e carabinieri italiani per il rafforzamento della polizia delle Nazioni Unite e del contingente dei caschi blu presente ad Haiti. Lo deve fare subito e per tutto il tempo necessario. Il governo italiano, ha dichiarato Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace, deve rispondere subito all’appello del Segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon.

Ad Haiti è il caos e oltre alla tragedia umanitaria c’è un grande problema di sicurezza, ordine pubblico e distribuzione degli aiuti. Ban Ki-moon ha chiesto al Consiglio di Sicurezza 1500 poliziotti e 2.000 caschi blu in più e l’Italia deve agire almeno con la stessa rapidità con cui, rispondendo all’appello di Obama,  in un giorno ha deciso di mandare altri 1000 soldati in Afghanistan.
 
Mi domando invece, ha continuato Flavio Lotti, che senso abbia mandare ad Haiti una portaerei.
A fare cosa? Con quale dirigente dell’Onu è stata presa questa decisione? Per eseguire quali ordini? Quanto ci costa inviare oltre l’atlantico una imponente macchina da guerra come la portaerei Cavour? Quanto tempo ci impiegherà ad arrivare? Per quanto tempo si fermerà ad Haiti? Quanto costerà il tutto? Con quali soldi si pagherà il conto? E ancora, da dove nasce la collaborazione con le forze armate brasiliane? Quali interessi nasconde?
 
Sulla portaerei Cavour viaggeranno un po’ meno di ottocento militari, 540 dei quali sono i membri dell’equipaggio. Non è più utile ed efficace mandare subito 1000 soldati per le strade di Haiti a sostenere la missione dell’Onu?
 
Vale la pena di ricordare agli italiani che questa portaerei, simbolo per eccellenza della proiezione di potenza delle nostre FFAA, ci è costata bel 1300 milioni di euro, tutti soldi prelevati dalle tasche degli italiani onesti che pagano regolarmente le tasse. Quante vite avremmo salvato se anche solo una parte di quei soldi fossero stati spesi nella lotta alla miseria ad Haiti prima del terremoto?
 
Quest’anno, il 2010, il governo italiano ha stanziato solo 326 milioni di € per la lotta alla povertà nel mondo e 23.500 milioni di € per la guerra….”

19 gennaio 2010

Leggi tutte le news

Gaza: Come giudichi il comportamento del governo italiano?

Si è votato dal 02.08.2014 al 31.10.2014

> Leggi i risultati

Marcia Perugia-Assisi. Guida per le scuole

Come organizzare la partecipazione delle scuole alla prossima Marcia della pace e della fraternità Perugia-Assisi del 9 ottobre 2016


Guerre: il tempo di reagire è ora!

Aderisci anche tu all'Appello della Tavola della pace lanciato lo scorso sabato dal Centro Balducci di Zugliano


Organizziamo assieme una grande Marcia Perugia-Assisi

La pace si allontana! Aiutaci a riportarla nel mondo e a radicarla in Europa. Domenica 9 ottobre 2016 Marcia della pace e della fraternità da Perugia ad Assisi.


Verità e giustizia per Giulio Regeni!

La Tavola della pace e la Rete della PerugiAssisi chiedono che emerga tutta la verità e sia fatta giustizia per lo studente ucciso in Egitto