Bookmark and Share
08.10.2009

Anche Luciano Basso e Mario Pirovano a Gerusalemme per "Time for responsibilities"

Due artisti si esibiranno a Gerusalemme con performance d'eccezione: Mario Pirovano porterà al pubblico uno spettacolo che narra episodi della vita di San Francesco di Assisi, Luciano Basso farà vibrare "un pianoforte in volo libero". Leggi i programmi.

Articolo di: La redazione
Foto di http://www.misterjazz.it

       

Mario Pirovano presenta:
FRANCIS THE HOLY JESTER
written and directed by Dario Fo


translated in English and performed by Monologo

Lo spettacolo  narra episodi della vita di San Francesco di Assisi, tratti dall’opera di Dario Fo “Lu Santo Giullare Francesco”.

Episodi narrati:

-la concione di Bologna detta “della pace e della guerra”
- l’ incontro con il lupo di Gubbio
- la richiesta della ‘Regola’ al Papa
- la morte.

In tutto il mondo, in tutte le religioni, quando si nomina Francesco di Assisi inevitabilmente il pensiero corre alla pace, alla concordia, al dialogo.

Eppure Francesco viene al mondo e vive in un’epoca travagliata (1181- 1226), in una terra perennemente in guerra: famiglie contro famiglie, città contro città, Cristiani contro Cristiani, Impero contro Papato…

Ma lui diviene strumento di pace.
Nasce e cresce in una famiglia tra le più ricche di Assisi, ma la sua massima aspirazione diventa la povertà assoluta.
E’ circondato da egoismi e materialità eppure, pur di arrivare al cuore degli uomini, non esita a rivolgersi agli animali: parla agli uccelli, parla al lupo che nella simbologia medioevale rappresenta l’altro, il diverso, il nemico.
Proprio nel momento in cui il commercio e il denaro diventano il perno dell’attività umana, lui, Francesco, esalta le cose più semplici, l’acqua, il sole, la Natura tutta.

E’ il mondo ribaltato.
Un pazzo? Un visionario? Un perditempo?
No.
La sua azione, a otto secoli di distanza, ci appare oggi come non mai  in tutta la sua forza, in tutta la sua concretezza.
E siamo convinti che l’esperienza di Francesco d’Assisi sia un punto di partenza per tutti coloro che hanno attraversato momenti di autentica disperazione, ma che sono condannati a vivere, e a vivere… in pace.
Sappiamo da fonti storiche che in Egitto Francesco, dopo aver lasciato l’accampamento dei Crociati sconfortato, deluso, amareggiato per non essere riuscito ad aprire i loro cuori, fa l’ultima cosa possibile: cerca di parlare con gli ‘altri’, si reca dal Sultano.
Proprio quando non c’è più possibilità di dialogo, i giochi sono fatti e l’attacco è imminente… Francesco non si dà per vinto, cerca ancora il dialogo e lo ottiene!

Anche noi cerchiamo di contribuire a  questo dialogo, cerchiamo di portare avanti una strada nuova, che parta innanzitutto da un ribaltamento delle coscienze e da un’apertura dei cuori: lo facciamo  attraverso questo spettacolo con alcuni episodi, anche sconosciuti, della vita di Francesco.
Siamo qui a proporre, in inglese,  ‘FRANCIS THE HOLY JESTER’, un testo di Dario Fo, premio Nobel della letteratura, che tanto successo ha già suscitato non soltanto in Italia, ma recentemente anche in Inghilterra nella sua versione in inglese.
L’attualità della figura di Francesco  è sorprendente: il suo messaggio è capace di provocare in ciascuno di noi una profonda commozione e ci apre ad una nuova, rivoluzionaria visione della vita e dei rapporti umani.

Mario Pirovano  www.mariopirovano.it

Programma


Lunedì 12 ottobre
•    Betlemme: Laboratorio teatrale con una classe di Qustandi Al Shomali alla Bethlehem University

Mercoledì 14 ottobre
•    Betlemme: Spettacolo teatrale alla Bethlehem University

Giovedì 15 ottobre

•    Birzeit: Spettacolo teatrale all’Università di Birzeit

•    Ramallah: Spettacolo teatrale alla Friends School di Ramallah

Venerdì 16 ottobre

•    Al Qattan: Performance and Laboratory al Qattan Centre for Educational Research and Development*

•    Betlemme: Performance and Laboratory al Frérés De Sales School di Betelemme

***
LUCIANO BASSO CONCERTO   DI   PIANOFORTE
Free Fly
“Un pianoforte  in volo libero“

Free fly “un pianoforte in volo libero“: viaggio dentro ai generi e ai suoni d’oggi per riuscire a sprigionare la meravigliosa quanto apparente “spontaneità“ che la musica, in molti casi, ha da tempo perduto; contrasti dinamici e cangianti sequenze melodiche per un libero volo nel mondo sonoro moderno.

Il progetto è quello di generare simultaneamente esperienze timbriche come in un caleidoscopio dai mille effetti.

L’insieme melodico-armonico è in certi momenti formato dalla lunga evoluzione degli accordi e dalle evoluzioni delle componenti armoniche; i rapidi cambiamenti di ritmo-melodia scorrono da un approfondita ricerca dissolvendo progressivamente.

Musica come linguaggio universale, riflessioni ed emozioni per un mondo libero dove la Pace sia il punto d’unione imprescindibile per evitare la trappola dell’indifferenza; far tesoro dell’esperienze vissute ad ogni “appuntamento” utili ad aumentare il proprio bagaglio emozionale e  liberare i sentimenti.

Programma

Lunedì 12 ottobre
- Ramallah: Laboratorio con gli studenti del Conservatorio Edward Saeed National Conservatory of Music di Ramallah

- Ramallah: Concerto al Conservatorio Edward Saeed National Conservatory of Music di Ramallah

Martedì 13 ottobre

- Gerusalemme: Intervento musicale alla Conferenza internazionale “Il ruolo dell’Europa per la pace in Medio Oriente”, Auditorium del Notre Dame Center

Mercoledì 14 ottobre

- Betlemme: Concerto all’Università di Betlemme

- Gerusalemme: Intervento musicale alla Manifestazione per la pace con i familiari delle vittime palestinesi e israeliane, Auditorium del Notre Dame Center

Giovedì 15 ottobre

- Beit Sahour: Laboratorio con gli studenti del Conservatorio Edward Saeed National Conservatory of Music di Beit Sahour

- Beit Sahour: Concerto al Conservatorio Edward Saeed National Conservatory of Music di Beit Sahour

- Beit Sahour: Consegna degli strumenti musicali donati dal Comune di Carpi al Edward Saeed National Conservatory of Music

- Betlemme: Concerto al Peace Center di Betlemme

Leggi tutte le news

Quanto è difficile lavorare per la pace nella tua città?

Si è votato dal 27.09.2013 al 31.10.2013

> Leggi i risultati

100 anni di guerre bastano. Aderisci alla Marcia Perugia-Assisi

A cento anni dallo scoppio della prima guerra mondiale, la pace è ancora in pericolo. Contro questa situazione angosciante abbiamo il dovere di insorgere! Organizziamo insieme la XX Marcia per la pace Perugia-Assisi, domenica 19 ottobre 2014: INVIA SUBITO LA TUA ADESIONE!


Perchè la miseria e la disoccupazione sono inammissibili...

Domenica 19 ottobre 2014, rimettiamoci in cammino…perché la miseria e la disoccupazione sono inammissibili! Organizziamo insieme la 20a Marcia per la pace Perugia-Assisi! INVIA SUBITO LA TUA ADESIONE!


Arena di Pace e Disarmo 2014

Appuntamento a Verona il 25 aprile, per una giornata di Festa, di Liberazione e di Resistenza verso percorsi di Pace e Disarmo. Nella città veneta sono attese migliaia di persone!


Dalla Basilica di Assisi: facciamo pace a scuola

Si è conclusa nella Basilica di San Francesco d’Assisi la due giorni delle scuole di pace. Sottoscritta la Carta di Assisi: otto impegni per ridare valore e concretezza alla pace, alla fraternità e al dialogo a partire dai giovani e dalla scuola.